Stefano Tacconi e il dramma della malattia: “Non mi resta molto da vivere”

Stefano Tacconi, grande sportivo ed ex portiere della Nazionale, sta attraversando un periodo non facile. Della sua malattia e della sua voglia di vivere parla a Barbara D’Urso, ospite nel suo programma

Stefano Tacconi e Walter Zenga
Stefano Tacconi e Walter Zenga

Per tutti gli appassionati di calcio di lunga data il nome Stefano Tacconi sicuramente dirà qualcosa, visto che l’ex calciatore è stato per anni un professionista del nostro campionato di calcio, giungendo anche ad ottenere la convocazione in nazionale. A differenza di molti altri colleghi, però, Tacconi non ha proseguito la sua carriera all’interno del mondo del calcio ed ha fatto perdere le sue tracce subito dopo il ritiro.

Stefano Tacconi cominciò sin da bambino a giocare a calcio con il ruolo di portiere, quando si allenava con la Sambenedettese destò l’attenzione dell’Avellino che decise di acquistarlo rendendolo l’estremo difensore titolare e facendolo esordire in Serie A.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da World Cup Fever ⚽ (@world_cup_fever)

Dotato di atletismo e carattere, sembrò alla Juventus il sostituto ideale di Dino Zoff. Alla Juventus giocò per 9 anni, diventando uno dei migliori portieri del campionato italiano e meritandosi anche delle convocazioni in Nazionale (era in rosa anche ad Italia 90). Nel 1992 passò al Genoa dove concluse la carriera dopo due stagioni.

LEGGI QUI>>> Diego Armando Maradona junior: “Qualcosa non mi quadra andrò in Argentina”

Stefano e l’amore per Laura

Laura Speranza sta con l’ex portiere della Juventus, Stefano Tacconi, da ormai più di trent’anni. I due insieme hanno quattro figli: Andrea, Virginia, Alberto e Vittoria.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stefano Tacconi (@tacconi_stefano)


La coppia proveniva da qualcosa come 18 anni di convivenza, quando ha deciso di fare il grande passo delle nozze. Tacconi e Laura Speranza infatti sono convolati a nozze solo nel maggio del 2011 a Orta San Giulio e il loro primogenito, allora 15enne, ha accompagnato la sua mamma all’altare.

Il testimone dello sposo è stato Daniel Ducruet (ex marito di Stefania di Monaco). Le nozze sono state un evento che ha tenuto incollate decine di migliaia di persone alle pagine del gossip e per Stefano Tacconi quelle con Laura erano le seconde nozze.

LEGGI QUI>>> Walter Zenga nella tempesta mediatica: La difesa di Fulvio Collovati

LEGGI QUI>>> Stefano Bettarini: non accetta le critiche | Il duro attacco

Lui invece ha parlato in un’intervista dei suoi quattro figli e ha spiegato le difficoltà di essere padre: “Quattro sono tanti, è un sacrificio da parte mia e di mia moglie: due fanno nuoto agonistico, uno gioca portiere purtroppo”. Quindi un accenno al rapporto con la suocera, che non avrebbe mai digerito del tutto la loro convivenza: “Mia suocera mi odia perchè l’ho portata via dal Trentino a venti anni: dopo trent’anni e quattro nipoti, continua ad odiarmi”, ha detto Stefano Tacconi a Vieni da me, programma con Caterina Balivo.

Il suo presente e i problemi di salute

Stefano Tacconi invitato a Pomeriggio 5, programma di Barbara D’Urso spiazza tutti parlando di un periodo delicato che sta vivendo “Non so quanto mi resta da vivere…”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stefano Tacconi (@tacconi_stefano)

Un anno e mezzo fa  – ha spiegato – mi sono operato alla schiena, con due vertebre fratturate. Ho rischiato di rimanere sulla sedia a rotelle. Non so quanto mi resta da vivere, l’età avanza. Quest’anno ho perso tanti amici, come Paolo Rossi e Diego Armando Maradona. Ho quattro figli e ho sempre pensato alla mia famiglia, adesso voglio riprendermi un po’ di vita e andare ad allenare un anno in Cina. Mia moglie ha minacciato di divorziare se parto. Io, però, ho deciso”.