Alessandro Borghese: dal tentato rapimento alla morte in faccia

Alessandro Borghese purtroppo non è stato protagonista solo davanti ai fornelli, in un’intervista raccontò delle minacce di rapimento

Alessandro Borghese (Instagram)

Alessandro Borghese nacque a San Francisco il 19 novembre del 1976 ed è un famoso cuoco, distintosi anche come conduttore di svariati programmi di cucina. È figlio di un imprenditore napoletano di nome Luigi e dell’attrice Barbara Bouchet , da ragazzo si diploma in una scuola americana con sede a Roma.

Finiti gli studi decide di imbarcarsi sulle navi da crociera, sulle quali lavorerà per i successivi tre anni. La sua carriera comincia a decollare qualche anno dopo. Alessandro cominciò a lavorare come cuoco presso prestigiosi ristoranti di Londra, San Francisco e Parigi.

Rientrò in Italia solo per seguire un corso da sommelier, per poi rientrare negli Stati Uniti, direzione New York. Tuttavia il bel paese è ancora nel destino del cuoco, ed infatti non molto tempo dopo torna per lavorare in alcuni ristoranti di Roma e Milano.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alessandro Borghese Official (@borgheseale)

La sua prima apparizione televisiva risale al 2005, come conduttore per la Magnolia di Cortesie per gli ospiti. Da li in poi diventa assoluto protagonista nell’ambito dello spettacolo, rivoluzionando i format culinari. Tuttavia in un’intervista ha raccontato un aneddoto molto brutto che gli è successo in prima persona.

Alessandro Borghese, dal tentato rapimento a stella della televisione: cosa fa oggi

Borghese è un personaggio senza peli sulla lingua, come dimostrato da un’intervista rilasciata a Verissimo non molto tempo fa nella quale ha voluto raccontare senza filtri il suo passato.

Un aneddoto in particolare, anzi due, hanno attirato l’attenzione dei fan in quell’occasione. Il primo risale agli anni 70 e vede coinvolti i genitori. In quegli anni, spiega il cuoco, la sua famiglia riceveva continue minacce di rapimento e così il padre decise di portare tutti in America, la paura era molta, tanto che suo padre volle prendere il porto d’armi.

Ma quella non fu l’unica volta in cui Alessandro Borghese si sentì in pericolo. A 17 anni, mentre lavorava su una nave da crociera, quest’ultima prese fuoco e furono costretti ad evacuare. Lui come membro dell’equipaggio doveva essere tra gli ultimi a lasciare la nave.

Tuttavia mentre la stavano abbandonando si ricordò del walkman regalatogli dai genitori e corse indietro a prenderlo. Un episodio da irresponsabile probabilmente che però lascia intuire quanto ci tenesse.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alessandro Borghese Official (@borgheseale)

Oggi Borghese è uno cuochi più influenti del settore e vanta tantissimi programmi televisivi. A renderlo veramente famoso al pubblico da casa fu “4 Ristoranti” in cui appunto si sfidano 4 ristoratori.

Nel programma ci sono diversi giudici, ma “solo lui può confermare o ribaltare completamente il risultato”. Sono tantissime le produzioni a cui prende parte. L’ultima in ordine cronologico è “Cuochi d’Italia Speciale Natale 2020” in onda su TV8.