Scuole e coronavirus: riaperture quasi certe il 7 gennaio

Si punta ad un nuovo anno diverso con la possibilità della riapertura delle scuole a partire dal prossimo 7 gennaio: ecco cosa sta accadendo.

azzolina (web source)
azzolina (web source)

Leggi anche —> Chiara Ferragni diventa un demonio e fa un enorme rivelazione

Leggi qui —> Che fine ha fatto la meteora Alessia Merz? Tornerà in tv?

Rispetto agli scorsi mesi in cui il ritorno a scuola era mal visto dai governi regionali, ora arriva la conferma dallo stesso Ministro che l’intesa c’è: “Felice per l’intesa siglata con Regioni, Province, Comuni. Studentesse e studenti delle scuole secondarie finalmente potranno tornare a scuola. Ce lo avevano chiesto. È giusto che possano farlo grazie all’impegno di tutte le istituzioni coinvolte”.

Le problematiche che possono subentrare

scuole (web source)
scuole (web source)

Leggi qui –> Mercedes Henger: il costume rosso fuoco rischia di sfuggire e la vista è fantastica – VIDEO

Leggi qui —> Cecilia Rodriguez, la barca non sembra stabile ma il panorama è mozzafiato

Si prevede in una prima fase il rientro il 7 gennaio del 50% di alunni. Una percentuale che si alzerà giorno dopo giorno, fino ad arrivare al 75%. Così che il totale del 100% verrà raggiunto una volta che il Ministro della Salute Roberto Speranza lo riterrà opportuno in base a come si sviluppa l’evolversi del contagio da Coronavirus.

Leggi anche —> Belen Rodriguez nell’ombra: tira fuori tutta se stessa

Leggi anche —> Fabrizio Corona non trova pace e torna su Belen Rodriguez

Conte ed il futuro delle scuole

conte premier (web source) (1)
conte (web source)

A pronunciarsi in merito al ritorno tra i banchi ci ha pensato anche il premier Giuseppe Conte. Quest’ultimo ha riferito che: “Con le prefetture a livello provinciale c’è un tavolo dei ministri da giorni per coordinarsi e trovare soluzioni flessibili. Ho raccomandato perché ci sia un’apertura differenziata scuola per scuola, paese per paese”.

“Nel segno della flessibilità: è l’unica possibilità che abbiamo per evitare criticità che si concentrano anche sui trasporticosì ha infine concluso lo stesso numero 1 del Governo.

Impostazioni privacy