Sicurezza in casa? Ecco cosa serve

Nessuno di noi desidera tornare a casa e scoprire che manca qualcosa. Subito ci viene da guardarci intorno e in pochissimo tempo scopriamo che c’è stata un effrazione, quindi in tempi record si denuncia il fatto. Ancor meno piacevole se un furto avviene mentre siamo in casa e magari veniamo pure svegliati dai rumori. Insomma, così non va per niente bene.

Come fare per evitare ciò? Sventare un furto non è impossibile, almeno che non veniamo presi di mira da persone molto esperte e che desiderano entrare in casa a tutti i costi. Ma veniamo a noi, ecco 6 consigli utili al caso così che la sicurezza in casa risulti a livelli ottimali.

Sicurezza in casa: 6 consigli

1. Rapporti con il vicinato

I vicini sono utili perché sono i primi a contattarci o ad avvertire la polizia in casa di furto. Naturalmente questa regola non può garantire una sicurezza massima, anche i vicini possono non accorgersi o comunque non essere in casa al momento del furto. Tuttavia i rapporti di buon vicinato non sono da escludere, come dice un vecchio proverbio una mano lava l’altra.

2. Cane da guardia

Il cane è il nostro amico più fedele e per natura ci protegge sempre dagli estranei, fatta eccezione per i cani super buoni. Però è bene che l’animale sia addestrato a non mangiare niente se non quello che gli viene dato da noi. Questo perché un ladro potrebbe addormentalo o ucciderlo con del veleno messo per esempio in un po’ di carne. Ricordiamo che il cane è un ottimo anti-furto.

3. Impianti videosorveglianza

Gli impianti di videosorveglianza permettono di registrare tutto quello che succede. Sono una prova per il proprietario di casa. Un ladro inoltre viene intimorito quando legge che la casa è protetta da un sistema di videosorveglianza. Per quanto riguardano i prezzi ci sono modelli più o meno cari.

4. Allarme in casa

L’allarme mette subito in fuga un ladro, anche perché solitamente viene avvertita anche la polizia. Inoltre gli stessi vicini o passanti sarebbero incuriositi da buttare un occhio verso l’abitazione. Insomma, installare un allarme offre sicurezza e fa dormire sogni più tranquilli.

5. Controllare le serrature

Che senso ha mettere le telecamere di sicurezza e le inferriate alla casa, se prima di dormire non si chiude a chiave finestre e porte? Lo stesso vale prima di uscire chiaramente. Tutto questo nasce dal semplice buon senso. Va comunque considerata la prima regola da rispettare.

6. Inferriate alle finestre

Non costano molto e regalano un’ottima protezione, stiamo parlando delle inferriate. Sono da montare a ogni finestra, nelle case al piano terra sono comuni e naturalmente essenziali a seconda dei quartieri. Tuttavia, anche nella zona più sicura d’Italia sono sempre suggerite. Bisogna pensare infatti che un ladro può anche essere capitato li per caso aver visto la casa e deciso di fare il colpo. Come c’è chi si sposta per conoscere le zone più facili dove rapinare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here