Elena Sofia Ricci, dopo il lutto la tragica confessione: il racconto è strappalacrime

Elena Sofia Ricci dopo il lutto vissuto la confessione tragica: ecco il racconto strappalacrime, i dettagli e le curiosità della vicenda

Grazie alla sua enorme professionalità e talento, Elena Sofia Ricci ha ottenuto diversi premi e riconoscimenti in tutta la sua carriera come tre David di Donatello,  3 Nastri d’argento, 1 Globo d’oro, 4 Ciak d’oro, 1 Grolla d’oro, 1 Premio Rodolfo Valentino, 1 Premio Alberto Sordi, un Premio Kineo Diamanti alla Mostra del Cinema di Venezia e due volte il Telegatto. Nel corso della sua vita, però, ha dovuto affrontare un dramma che le ha cambiato la vita.

 

ele
curiosità sull’attrice (foto web)

La bella Elena esordisce giovanissima a teatro e si fa conoscere al cinema grazie al film di Pupi Avati che le permette di aggiudicarsi  il Globo d’oro come miglior attrice rivelazione.  Il suo talento ma soprattutto i personaggi da lei interpretati le hanno permesso di farle ottenere diversi premi e riconoscimenti (come sopra citato)  come Orgoglio,  I Cesaroni, in cui interpreta il ruolo di Lucia Liguori, moglie di Giulio e Caro Maestro insieme a Emilio Solfrizzi.

Quando alla donna le hanno assegnato il Ciak D’Oro aggiunsero una motivazione che rispecchia perfettamente il talento ma soprattutto il carattere di questa brava attrice: “Ha saputo diventare un classico delle famiglie italiane e degli appassionati di cinema. E la sua presenza innesca sempre nei personaggi femminili una vena di piccola follia“.

Di recente, Elena Sofia Ricci ha interpretato un ruolo nella fiction Che Dio ci aiuti che ha fatto innamorare moltissimi telespettatori ma ella ha fatto una rivelazione: “come ho detto da subito, non avrei potuto girare un intero ciclo di puntate a causa di altri impegni presi in precedenza, per esempio Fiori sopra l’inferno. Dunque, ci sarò solo nei primi tre episodi e in ulteriori due momenti, uno a metà e uno alla fine della stagione, proprio per avere il tempo di congedarmi”. 

Nel corso della sua vita, nonostante i risultati raggiunti, ella è stata vittima di molestie, un dramma senza fine che l’ha segnata per sempre.

Il dramma vissuto da Elena Sofia Ricci

ele
un dramma senza fine che ha segnato la sua vita (foto web)

Nonostante i premi e i riconoscimenti ottenuti nel corso della sua carriera, Elena Sofia Ricci ha raccontato un dolore che l’ha segnata per sempre;  a soli dodici anni, fu vittima di molestie da parte di un amico di famiglia. 

Nel dettaglio, in una lunga intervista a Libero affermò: “Ora che mia mamma è venuta a mancare posso parlare con libertà. A 12 anni sono stata abusata. Non l’ho mai dichiarato prima perché purtroppo è stata mia madre a consegnarmi, inconsapevolmente, nelle mani del mio carnefice, mandandomi in vacanza con un amico di famiglia”. 

Ha poi continuato: “Un abuso resta un abuso. Nessun uomo ha il diritto di usare il proprio potere per abusare di una donna. Quando una bambina che diventa ragazza è fragile, può arrivare a pensare di non meritarsi nulla e che deve vendersi. Non è sempre facile dire no”.