Mara Maionchi, l’amara confessione sul noto cantante: “Destinato a non essere capito”

Mara Maionchi e la triste confessione: “Che peccato, destinato a non essere capito”. Ecco di chi parla la produttrice discografica.

L’inimitabile Mara Maionchi torna a far parlare di sé, con le su ultime dichiarazioni in merito al tanto atteso “Festival di Sanremo” lascia tutti senza parole. Ma andiamo per ordine.

Mara Maionchi

Ospite di Peter Gomez a “la confessione“, la  donna dall’ironia ineguagliabile e la sincerità caratterizzante si lascia andare a qualche commento inaspettato e dichiara: “Morgan escluso da Sanremo? Che peccato! L’uomo è geniale, ma pieno di difetti: è destinato a essere non capito”.

Così Mara Maionchi ha commentato l’esclusione di Marco Castoldi, in arte Morgan, dalla kermesse sanremese scorsa. L’uomo infatti è stato escluso prima come cantante e poi anche come giudice per “Sanremo giovani“. Una notizia che alla Maionchi sembra non andare proprio giù.

LEGGI QUI ->‘Gf Vip’, paura nella casa: un concorrente può abbandonare il gioco, ecco perché

LEGGI QUI ->“Ma questo è offensivo”, Alessandro Siani bacchetta durate l’intervista

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Elisabetta Canalis, showgirl tra le più pagate nel mondo | Guadagna più del marito?

Mara Maionchi confessa

Mara Maionchi e Morgan (Marco Castoldi)

La produttrice discografica ha infatti sottolineato come , a suo parere, Morgan sia stato il migliore giudice di “X-Factor” e commenta: “Perché lui è capace, racconta cose bellissime, storie di dischi fantastici: non sai se sono vere o no, ma non te ne importa niente .”

“Il modo in cui le esprime è affascinante. Lui è affascinante, fa delle correzioni ai ragazzi, dà degli impulsi che sono veramente importanti”, continua convinta Mara pur sapendo “dell’insuccesso” che recentemente il cantautore sta subendo per il suo carattere un po’ “frizzantino”.

“Che peccato!”, ha esclamato la Maionchi spiegando che Morgan è “un uomo geniale ma purtroppo pieno di difetti”. Questi stessi difetti che spesso lo portano a non sopportare più nessuno: “Non sono più i tempi da sopportare troppi difetti per cui, peccato, perché ne soffrirà la sua storia, la sua carriera, il suo intelletto, ma è destinato a non essere capito”.

La Maionchi conclude quando il direttore de “Ilfattoquotidiano.it “ha ricordato anche l’esclusione di Morgan da Sanremo nel 2010 a causa di un’intervista in cui aveva confessato di fare spesso uso di droga e annuncia convinta: “Sanremo avrebbe estromesso anche i Rolling Stones e i Beatles? Per fortuna non hanno avuto bisogno di andare a Sanremo”, ha ribattuto con la sua solita ironia Mara Maionchi.