Arisa, l’ammissione che fa ancora male: “Ho passato una vita a nascondermi”

Arisa mostra il suo lato debole e confessa come è cambiata nel corso del tempo: “Ho passato una vita a nascondermi” rivela

Quello di Arisa è ad oggi senza alcun dubbio uno tra i nomi più popolari del mondo musicale. Da quando l’abbiamo vista apparire sul palco del “Festival di Sanremo” nel lontano 2009, con viso dolce ed occhiali che rimarcavano la sua ingenuità, ne ha fatta di strada.

Arisa al programma “Le belve”

Più di dieci anni fa salì per la prima volta sul palco dell’Ariston, timida e confusa, e conquistò tutti con l’inedito “Sincerità”, oggi continua a conquistare il suo pubblico con numerosi successi ma ha mostrato, nel corso del tempo anche il suo lato ironico e simpatico che ha fatto letteralmente innamorare di lei.

Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti e durante tutto questo tempo l’artista ha continuato a far parlare di sé. Ha pubblicato ben nove album, ha lavorato come giudice a diversi talent come quello di Maria De Filippi, “Amici”  riscuotendo un enorme seguito e ha partecipato a “Sanremo” più volte.

Nel 2012 arrivò al secondo posto, dopo Emma Marrone, mentre nel 2014 ha vinto la competizione piazzandosi al primo posto con il brano “Controvento”. Oggi si racconta e ripercorrendo la sua carriera artistica e professionale rivela un dettaglio inedito di sè.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE-> Amici, il web scatenato nota la somiglianza: Uguale all’erede di Vasco

LEGGI QUI-> Il volto de I Negramaro, dai palchi all’ictus: Ha visto la morte | Ecco come sta

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE-> Avete visto dove vive Lorenzo Jovanotti? La sua casa è un concentrato di colori

Arisa racconta il suo dolore

Arisa

La celebre cantautrice, ospite al programma “Le belve”, racconta di quanto sia cambiata nel tempo: “Ho passato una vita a nascondermi ed a farmi un sacco di paranoie. Poi ad un certo punto mi sono detta che al mondo ci sono anche io e sono come sono.“, svela Arisa. Confessando di non avere avuto sempre un rapporto idilliaco con il suo corpo.

Ormai non mi vergogno più del mio aspetto: potrei anche girare nuda per strada. Ma non mi piace la mia pancia, anche se ho capito che piace.” afferma la cantante. “In passato dicevo che l’aspetto non era importante. Ma non c’è strategia” dice Arisa quando la Fagnani le chiede se stia approfittando troppo del trend body positive. “Mi piace offrire un modello normale a cui ispirarsi“, risponde prontamente Arisa.