Difendere i tuoi soldi dalle truffe al bancomat, ecco cinque consigli

Come fare per difendersi dalle truffe ai bancomat? Ecco cinque consigli per proteggersi e non essere tratti in inganno.

Le truffe ai danni di chi si appresta a prelevare soldi al bancomat sono all’ordine del giorno. Grazie ad alcuni trucchi i truffatori riescono ad avere nelle loro mani cifre importanti di denaro estorto ai poveri malcapitati.

 

Bancomat
Prelievo di soldi al bancomat – Getty Images

Il periodo di forte crisi economica ha fatto acuire ancora di più questo fenomeno che preoccupa molti cittadini, non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Ed ecco che è consigliabile adottare alcuni accorgimenti per evitare di entrare nel tranello dei malfattori. Di seguito, verrà fornita una sorta di guida per proteggersi. Ecco come fare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Blocco agli sportelli, niente bancomat: ecco chi sarà colpito dal provvedimento

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Cashback, le cose stanno per peggiorare: ecco cosa favorirà i furbetti

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Cashback, spunta il trucco per prendere il super premio: ecco di che si tratta

Come proteggersi dalle truffe al bancomat durante i prelievi? Ecco cinque consigli da seguire

Soldi
Soldi prelevati ad un bancomat – Getty Images

Sono molti i metodi che i truffatori adoperano per adescare le povere vittime e prosciugare loro il denaro. Meglio, quindi, adoperare una serie di accorgimenti per evitare che ciò avvenga. Ecco come fare.

Per prima cosa, il primo consiglio da seguire è quello di cercare sempre di coprire la visuale mentre si sta digitando il PIN. Questa regola vale sia per i bancomat che al supermercato quando alle casse bisogna pagare. Molti truffatori seguono le loro vittime in giro in cerca di informazioni utili per capire la password. Basta un passo falso e la situazione potrebbe precipitare.

Il secondo consiglio è quello di non lasciare mai il bancomat. Spesso i malfattori usano una scusa per cercare di allontanare i poveri malcapitati durante il prelievo per continuare l’operazione e accaparrarsi tutti i soldi svuotando il conto corrente.

Se per caso non escono contanti, nonostante la ricevuta dica il contrario, non bisogna allontanarsi perché c’è un alto rischio che i truffatori abbiano messo una sorta di maglia nella fessura dove fuoriescono i contanti per bloccare la transazione. Si consiglia di non lasciare la postazione neanche in questo caso e chiedere aiuto al personale della banca o posta senza abbandonare di prima persona la postazione.

Un quarto consiglio è non conservare il codice PIN insieme alla carta nel portafoglio, perché in questo caso i malviventi non farebbero neanche tanta fatica nel prelevare i soldi. In ultimo, diffidare da chi spunta all’improvviso mentre si sta effettuando un prelievo e cerca di aiutarci nel momento in cui si presenta un problema al bancomat. C’è un’alta probabilità che si tratta del truffatore.