Eleonora Giorgi, dal lutto al tunnel della droga: “Non volevo più vivere…”

Eleonora Giorgi dal lutto al tunnel della droga, ha dichiarato di non voler vivere più: ecco cosa è successo, i dettagli e le curiosità

Eleonora Giorgi sorride
Curiosità (foto web)

Eleonora Giorgi, nasce a Roma nel 1953 ed è una nota attrice e regista italiana, sex symbol degli anni Settanta, ha vinto nel 1982 un David di Donatello per il film Borotalco. Ella nasce a Roma in una famiglia di origini inglesi e ungheresi, sorella di Lamberto Giorgi.

Appare per la prima volta nel capolavoro Roma, film di Federico Fellini e debutta come protagonista nel film Storia di una monaca di clausura, film del genere erotico-conventuale, diretto da Domenico Paolella, dove si distingue con Catherine Spaak. Nell’anno 1974  posa integralmente nuda per l’edizione italiana della rivista PlayBoy. Lavora anche per la radio nel 1976 alla trasmissione Il Mattiniere.

Nel 1980 incide anche il brano Magic, colonna sonora del film Mia moglie è una strega scritto da Detto Mariano, rimasto inedito su disco. Nel 1981 ha inciso un 45 giri scritto da Cristiano Malgioglio, Pino Presti e Corrado Castellari. Partecipa nello stesso decennio a numerosi film di successo tra cui Sapore di mare 2, Vediamoci chiaro 2, e in particolare Compagni di scuola film di Carlo Verdone.

L’attrice è stata legata sentimentalmente ad Angelo Rizzoli nel 1976 da cui ha avuto un figlio, Andrea. I due si sono separati a causa dello scandalo che ha visto coinvolto l’ex compagno. Negli anni successivi, l’attrice deciderà di allontanarsi dalle scene. Dopo la separazione, ella si lega a Massimo Ciavarro conosciuto sul set di Sapore di Mare e da cui ha avuto un figlio, Paolo Ciavarro noto per far parte del cast di Forum.

L’attrice ha fatto parlare di sé per alcune vicissitudini private, come la dipendenza dall’eroina.

LEGGI QUI>Sonia Bruganelli, nasconde un segreto: pronta a far le scarpe a Paolo Bonolis

LEGGI QUI>Flavio Briatore e la dieta a base di cibi proibiti: ecco quanto ha perso

Eleonora Giorgi e la dipendenza dall’eroina

Ele occhiali neri
La dipendenza della droga (foto web)

Eleonora Giorgi ha passato un momento buio nella sua vita legato alla dipendenza dalla droga.

Ella ha dichiarato in una lunga intervista da Serena Bortone: “Mi passano la pipa io la fumo e c’era l’oppio, il babbo dell’eroina, ho dormito meravigliosamente, pensavo di aver trovato una medicina. Io ero disciplinata nell’uccidermi non volevo più vivere, se ci ripenso si che piango, la consideravo una medicina che sospende dalla vita”. 

Ha aggiunto come ci si sente nel prendere sostanze stupefacenti: “Le prime volte che la prendi provi un senso glorioso dl rilassamento, vomiti l’anima ma non ti accorgi, era mostruoso, l’eroina ti porta a contemplare la passione per nulla. La prima cosa hai freddissimo ma nel frattempo sudi e hai ancora più freddo, poi tutti i muscoli del corpo cominciano a scattare. L’eroina non è sballo, è morte e i ragazzi andrebbero tutti aiuti: la sola maniera di smettere è cambiare. L’eroina è più droga delle altre: non ci cascate ragazzi, imparate a volervi bene”.