Alessandro Gassmann sotto accusa: scoppia la bufera pubblica

Alessandro Gassmann nuovamente nella bufera. Un altro messaggio pubblicato su Twitter ha fatto esplodere la polemica

Alessandro Gassmann
Alessandro Gassmann (Gettyimages)

E cosi il mondo dei social, nell’arco di pochissimo tempo, è diventato un luogo dove costruire la polemica è estremamente semplice. Dove ci sono orde di utenti che si scagliano in maniera collettiva contro la singola persona, magari soltanto per un punto di vista differente. Scattano dunque discussioni, dibattiti molti accesi e spesso si arriva anche ad offese ed ingiurie. Popolo del web, insomma, costretto a contenere al suo interno tante anime diverse.

Ne ha avuto un assaggio di questi tipi Alessandro Gassmann, che da sempre non le manda di certo a dire. L’attore nella sua carriera ha spesso catturato l’attenzione per le sue prese di posizione forti, senza peli sulla lingua. E cosi, proprio recentemente, l’interprete romano è stato bersagliato proprio sui social. Il motivo? Tentativo di denunciare un party in piena Pandemia, in barba alle restrizioni anti-Covid.

“Sai quelle cose di condominio quando senti in casa del tuo vicino ,inequivocabilmente il frastuono di un party con decine di ragazzi?… hai due possibilità: chiamare la polizia e rovinarti i rapporti con il vicino, ignorare e sopportare, scendere e suonare”, furono le parole di Alessandro, pubblicate su Twitter in quel di aprile. Da lì, una bufera mediatica che lo ha etichettato per buona parte con una sola parola: delatore.

Leggi qui —> Alessandro Gassmann e il tweet dello scandalo: è guerra con un cantante

Leggi qui —> Alessandro Gassman fuori di se: frasi razziste | Lo sfogo inaspetatto

Alessandro Gassmann e la nuova bufera social

Ma il buon Alessandro, come detto, da sempre non si fa problemi ad esporre il proprio pensiero in totale libertà, come giusto che sia. E cosi anche in queste ore, ancora su Twitter, un nuovo messaggio pubblicato dall’attore classe ’65 ha scatenato un altro putiferio. Stavolta l’ambito è la politica e la situazione dei giovani italiani nel nostro paese.

“In momenti difficili, chi ha molto, può , e secondo me dovrebbe, dare a chi è in maggiore difficoltà. Nel nostro paese, chi è da anni in maggiore difficoltà, sono i giovani”, ha scritto l’attore con l’hashtah #patrimoniale correlato al messaggio.

Da qui in molti, manco a dirlo, si sono scagliati contro Gassmann, denunciando la necessità per i giovani di avere un posto di lavoro e delle prospettive, non assistenzialismo. Tra le persone che hanno commentato il tweet di Alessandro, anche la conduttrice Simona Ventura: “Io invece credo che i giovani abbiano bisogno di opportunità da mordere, di sogni da realizzare, di ostacoli da superare. Basta assistenzialismo“.