Risparmiare sotto l’ombrellone: cinque consigli fondamentali

Come fare per risparmiare sotto l’ombrellone? Ecco cinque consigli utili per risparmiare in spiaggia in vista dell’inizio della stagione balneare.

Spiaggia
Persone che prendono il sole in una spiaggia libera – Getty Images

L’estate è ormai alle porte e molti italiani non vogliono rinunciare a fare qualche tuffo in acqua, anche senza spendere un capitale. La pandemia del Covid-19 ha accentuato la crisi economica che ormai è diventata molto difficile da sostenere per molte famiglie italiane.

L’arrivo della bella stagione, però, porta molte persone ad avere voglia di mare e di trascorrere qualche giornata in relax tra le acque del nostro Bel Paese. Ma non tutti possono permettere luoghi turistici in cui si spende tanto, né hanno a disposizione tanti giorni di ferie. In aggiunta, quest’anno il Governo ha pensato bene di incentivare il turismo balneare introducendo nuovamente il Bonus Vacanze, ma a volte solo quello non basta.

Di seguito verrà fornita una lista di cinque consigli fondamentali per andare in spiaggia divertendosi senza preoccuparsi delle proprie tasche.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Bonus vacanze 2021, facciamo chiarezza: dove chiederlo e come spenderlo

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Bolletta della luca troppo alta? Ecco come risparmiare con un metodo semplice, ma che molti ignorano

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Milleproroghe: tutte le novità dal bonus vacanze agli sfratti

Cinque consigli per risparmiare sotto l’ombrellone

Applicazione crema solare
Applicazione della crema solare in spiaggia – Getty Images

Andare in spiaggia anche solo per una giornata può essere molto dispendioso. La prima cosa da tenere in conto è scegliere tra spiaggia libera o spiaggia con lido. Nel primo caso il risparmio è assicurato, nel secondo caso, invece, ci sono tariffe giornaliere. Il primo consiglio, quindi, se non abbiamo particolari esigenze, è quello di prediligere le spiagge libere.

Nel caso in cui vogliamo assolutamente andare in un lido, possiamo prediligere le tariffe di mezza giornata oppure coinvolgere amici per avere una agevolazione sul noleggio di ombrelloni e sedie a sdraio.

Un terzo consiglio per risparmiare è quello di portare da casa il pranzo. Pranzare nel ristorante dello stabilimento di certo non è conveniente se si vuole risparmiare. Una bella insalata di riso, o un panino risultano essere una valida alternativa, fresca e genuina, ma, soprattutto, che tiene conto delle nostre tasche.

Inoltre, partendo dal presupposto che la crema solare sia assolutamente necessaria, meglio acquistarla nel nostro supermercato o negozio di fiducia. Nei luoghi balneari i negozianti tendono a aumentare il prezzo dei solari, vista l’alta richiesta.

In ultimo, il periodo in cui si decide di andare in vacanza risulta essere fondamentale. Settembre è il mese ideale per chi vuole risparmiare, perché alloggi e stabilimenti balneari dimezzano le loro tariffe con la fine dell’estate. Anche la scelta dei luoghi è importante. Meglio prediligere le zone meno turistiche rispetto alle mete più gettonate. Il nostro portafoglio ci ringrazierà.