Alberto Angela e la situazione drammatica: la morte a un passo

Il famoso divulgatore scientifico, Alberto Angela, in passato ha rischiato la morte. Andiamo a scoprire cosa è successo

Alberto Angela (Instagram)

Così come suo padre Piero, anche Alberto ha svolto un lavoro encomiabile nel campo della divulgazione scientifica. Nato nella capitale transalpina, dove si è diplomato, Angela è rientrato nel bel Paese per effettuare gli studi universitari presso la “Sapienza” di Roma.

Successivamente ha viaggiato oltreoceano per perfezionarsi, frequentando i migliori atenei degli Stati Uniti. Il settore a cui ha dedicato più tempo è quello della paleontologia, partecipando a svariate spedizioni in cerca di reperti fossili.

Dotato di un’estrema cultura, oltre che di un’ottima dialettica, Alberto è riuscito a trasformare la sua passione in lavoro, affermandosi a livello televisivo.

Da “Ulisse” a “Superquark”, passando per “Passaggio a Nord Ovest”, sono alcuni dei programmi di punta a cui ha lavorato, tutti trasmessi sui canali Rai. Come facilmente ipotizzabile da un personaggio come lui, ha scritto anche diversi libri.

 

L’ultimo di questi è stato pubblicato proprio quest’anno, all’interno del quale viene narrata la vicenda dello storico incendio di Roma, perpetrato da Nerone.

Leggi qui -> Edoardo, figlio di Alberto Angela: dalla notorietà obbligata al furto | Ecco chi è

Leggi qui -> Beppe Braida, grande comico Mediaset finito nell’oblio | Cosa fa oggi?

Quella volta in cui Alberto Angela rischiò la morte

Se qualcuno crede che il presentatore sia esclusivamente uno studioso si sbaglia di grosso. È stato infatti protagonista di innumerevoli avventure, nei posti più disparati e difficilmente raggiungibili del mondo.

Tuttavia in passato ha addirittura messo a repentaglio la propria pelle, come ha raccontato in un’intervista rilasciata a Francesca Fialdini, durante le riprese della trasmissione da lei condotta, “A ruota libera”.

Un giorno, si trovava in viaggio insieme ad altri compagni su una barca. Prima di riuscire ad entrare nel porto del Mozambico, una potentissima tempesta si è abbattuta sopra di loro, facendoli temere per il peggio.

 

Stando alla sua narrazione, intorno ad egli c’era gente che piangeva dallo spavento, mentre lui con i più coraggiosi cantavano nel tentativo di darsi coraggio. La storia impressionante descritta da Angela però, non è l’unica in cui ha avvertito un grande pericolo.

Durante una spedizione in terra africana infatti, fu aggredito insieme alla troupe da un gruppo di personaggi loschi del posto, i quali erano armati ed a viso coperto. Per il paleontologo e per le persone che erano con lui sono stati momenti di puro terrore, nei quali hanno subito svariate intimidazioni, prima di essere finalmente rilasciati.