Paolo Bonolis ha un filo conduttore con la chiesa e la spiritualità: Ecco perchè

Lo showman romano Paolo Bonolis, ha un contatto molto stretto con la chiesa e la spiritualità, andiamo a scoprire il motivo di questa cosa.

Paolo Bonolis (Instagram)

Paolo Bonolis è al centro dei piani della Mediaset già da qualche anno ed il suo stipendio ne è una dimostrazione. È infatti il conduttore più pagato dell’emittente con sede a Cologno Monzese, superando altri nomi importanti come Barbara D’Urso e Maria De Filippi.

Questo è dovuto ovviamente alla bravura con la quale riesce a sfornare costantemente trasmissioni di successo. Pertanto possiamo dire che lo showman è una garanzia per gli autori, essendo certi inoltre della stima che il pubblico nutre nei confronti di Bonolis.

In passato il presentatore ha militato anche nelle fila della Rai, ottenendo degli incarichi di prim’ordine. Tra questi vanno assolutamente ricordate le due esperienze come protagonista sul palco dell’Ariston.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ♥ (@paolobonolis_forever_)

 

È stato infatti sia conduttore che direttore artistico del Festival di Sanremo per due volte, rispettivamente in occasione della cinquantacinquesima e della cinquantanovesima edizione della kermesse.

Leggi qui -> Paolo Bonolis a Bim Bum Ban affiancato da una giovanissima conduttrice: ecco di chi si tratta

Leggi qui -> Paolo Bonolis e la paura che l’attanaglia: Io queste cose non le uso

La zia di Paolo Bonolis

Sposato con Sonia Bruganelli, con la quale è convolato a nozze nel 2002, Bonolis è padre di cinque figli. La più piccola tra loro si chiama Adele, in onore di una persona molto stimata dal presentatore.

Stiamo parlando della pro zia, ovvero la sorella di suo nonno Carlo. La donna è nata nel capoluogo lombardo all’inizio del novecento, dove è cresciuta ed ha effettuato i suoi studi. Si è laureata all’Università Cattolica del Sacro Cuore, nella facoltà di Lettere e Filosofia.

C’è stato un momento in particolare nella vita che ha segnato profondamente la sua esistenza, ovvero la visione di una prostituta. Intuendo il degrado e la poca dignità di tale professione, ha capito di voler dedicare i suoi giorni all’aiuto delle donne in quelle condizioni.

Grazie al sostegno che ha sempre prestato ai bisognosi, Adele Bonolis è stata resa Venerabile lo scorso 21 Gennaio, per volontà di Papa Francesco. Dopo questa decisione del Santo Padre, adesso è in corso il processo di Beatificazione e Canonizzazione.

Pro zia Adele Bonolis (Websource)

Sulle pagine del settimanale “Oggi”, Paolo ha rilasciato un’intervista in cui ha parlato della zia, affermando che lei è stata una donna piena di valori, pronta ad aiutare il prossimo, sempre gentile, pacata e sorridente.