Whatsapp, finalmente si può fare: questa novità cambierà tutto

Come fare per essere sbloccato se siamo stati bloccati da qualcuno? Ecco il metodo efficace.

icona di WhatsApp sul cellulare
icona di WhatsApp sul cellulare (pixabay)

L’app di Whatsapp permette di restare in contatto con molte persone. Tuttavia, a volte può capitare che succeda qualcosa per cui qualcuno ci blocca. Antipatia, litigi furiosi o semplicemente non avere più voglia di avere a che fare con qualcuno. Possono essere tanti i motivi che spingono una persona a bloccare un contatto.

Ma se siamo proprio noi il contatto che è stato bloccato e vogliamo sbloccarci? C’è un trucchetto che permette di sbloccarsi in maniera semplice e sicura, ma serve armarsi di tanta pazienza.

Come sbloccarsi su Whatsapp?

chat di WhatsApp
chat di WhatsApp (pixabay)

La prima operazione da fare per sbloccarsi da un contatto che ci ha bloccato è quella di cancellare tutte le chat sull’applicazione. Quindi, il consiglio è quello di effettuare prima un backup andando nelle impostazioni dedicate.

Successivamente, bisogna eliminare il proprio account da Whatsapp. Questa operazione deve essere effettuata dalle impostazioni dell’app. Il passaggio successivo è quello di disinstallare l’applicazione e riavviare il sistema. Dopo il riavvio, si installa di nuovo l’app di messaggistica istantanea utilizzando lo stesso numero dell’account di prima.

Ed è proprio al riavvio che compariranno di nuovo tutti i contatti, anche quelli che ci hanno bloccato. Grazie al backup sarà poi molto semplice riavere le chat indietro. Si tratta di un metodo sicuramente laborioso, ma che dà i suoi frutti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Whatsapp, è caos sulla privacy – L’app potrebbe bloccarsi

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> “Ciao, ti ho inviato un codice…”: la nuova truffa diffusa su Whatsapp 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Il virus che si diffonde via Whatsapp e sfrutta Netflix, ecco come riconoscerlo

Come effettuare il backup da Whatsapp?

chat di WhatsApp
chat di WhatsApp (pixabay)

Effettuare un backup delle chat di Whatsapp è una operazione molto semplice da effettuare. Eppure, sia per i cellulari dotati di sistema operativo Android, sia quelli aventi iOS, c’è bisogno di un’applicazione di appoggio per conservare momentaneamente i dati.

Nel caso di dispositivi Android, l’app per immagazzinare i dati è Google Drive e servirà munirsi di un indirizzo di posta elettronica Gmail. Chi, invece, ha un iPhone dovrà effettuare il backup grazie ad iCloud, ma per accedere bisogna avere il sistema operativo aggiornato ed aver effettuato l’accesso con l’ID Apple.

In alternativa, è possibile effettuarlo anche su PC o Mac. Nel primo caso i dati si salveranno sul computer automaticamente, nel secondo caso bisognerà avviare iTunes e proseguire con le operazioni da lì.