Cashback: Ecco il “trucco” che vi farà guadagnare tantissimo

Come fare per avere il Cashback di alto livello? Ecco un trucco semplice e veloce per averlo anche per altre situazioni

cashback (web source)
cashback (web source)

La richiesta di rimborso per il Cashback sta facendo letteralmente impazzire gli italiani che ricorrono anche a metodi poco ortodossi per avere maggiori possibilità di vincita. Ma, nonostante i furbetti, l’app IO continua ad avere milioni di utenti attivi.

Ora c’è un metodo per avere la possibilità di un risarcimento anche su Amazon, l’azienda dell’imprenditore miliardario Jeff Bezos, che non conosce crisi. Ecco come fare.

Come avere il Cashback su Amazon? Ecco il trucco

Logo di Amazon
Logo di Amazon – Getty Images

Il sistema Cashback nasce per dare respiro ai negozi fisici incentivando i pagamenti digitali ed evitare la l’evasione fiscale. Quindi, a conti fatti, Amazon non è incluso nei negozi che possono permettere l’accesso ai rimborsi, poiché si tratta di uno shop online. Eppure esiste un modo semplice, ma soprattutto legale, per avere il Cashback di Stato su Amazon.

Prima di tutto, bisogna acquistare le carte prepagate Amazon o i buoni regalo, facilmente reperibili nei supermercati, nei negozi di elettronica o nelle grandi catene di distribuzione. Il pagamento deve essere effettuato tramite carta di credito. Successivamente all’acquisto, si carica la carta sul conto Amazon. Gli acquisti effettuati con questa carta concorreranno per il rimborso finale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Cashback a rischio abolizione: Ecco la situazione particolare 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Cashback, guai a fare i furbi: aumentano i controlli – Ecco cosa si rischia

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Cashback a rischio: la cancellazione definitiva che fa paura agli italiani

Il metodo infallibile per avere il rimborso su Amazon: ecco come fare

cashback (web source)
cashback (web source)

Per accedere al rimborso, basta scaricare l’applicazione IO ed effettuare la registrazione tramite codice fiscale e codice SPID. In questa fase devono essere segnalate tutte le carte che concorrono al rimborso. In alternativa, si possono usare le app di Fintech, come Satispay, Postepay e Yap, che non richiedono il codice SPID il download dell’app IO. Questa seconda opzione ha il vantaggio di velocizzare le operazioni di registrazione.

Il rimborso potrà essere ricevuto in seguito ad un minimo di cinquanta transazioni da effettuare nei primi sei mesi di questo 2021. La cifra massima che si può ottenere come indennizzo è pari a 150 euro. Tuttavia, ci sarà la possibilità di partecipare anche al SuperCashback, il premio di 1500 euro per i primi 100000 italiani che hanno raggiunto le cinquanta transazioni online.