Grande investimento in Bitcoin, l’annuncio del produttore americano | Mossa decisiva

Bitcoin: in arrivo un nuovo investimento, ad annunciarlo è il produttore americano stesso. Vediamo i dettagli

Elon-Musk
Bitcoin fa la sua mossa decisiva ed oggi annuncia il suo nuovo investimento. Tesla, che all’inizio di questo anno ha acquistato Bitcoin per $ 1,5 miliardi già ad allora aveva dovuto fare i conti con Elon Musk.
Quest’ultimo, il capriccioso CEO della casa automobilistica, aveva infatti dichiarato che in un futuro gli acquirenti delle sue auto elettriche potrebbero pagare il proprio veicolo in parte con la famosa criptovaluta.

Questo aveva portato il prezzo del Bitcoin ad una istantanea crescita. Tanto che secondo alcune indiscrezioni ad oggi avrebbe sfiorato addirittura la soglia dei 45.000 dollari (ovvero 37.000 euro).

La mossa astuta e calibrata di Elon Musk ha quindi permesso alla nota valuta, precedentemente in perdita, di concludere al meglio l’anno. Riuscendo cosi a portarsi a casa un aumento del suo valore pari  al 1.100% da marzo 2020.

Il bitcoin: gli eventi che hanno segnato il cambiamento

Elon Musk

Tutta questa vicenda ha permesso non solo un enorme introito di denaro per gli operatori di borsa ma anche “un segnale forte”. “Un segnale forte che Bitcoin ha acquisito una certa normalità finanziaria“, come analizzato da Nathalie Janson, economista e specialista di criptovaluta.

Secondo quanto spiegato da quest’ultimo, il Bitcoin avrebbe migliorato la sua situazione grazie a due eventi in particolar modo. Nel 2017, prima, quando è diventato uno degli “investimenti preferiti da certe ‘balene’. Termine con il quale si indentificano investitori di grandi somme in Asia.

E Nel 2019 dopo, quando gli hedge fund statunitensi hanno iniziato a interessarsi sempre di più al bitcoin. Infatti le banche tradizionali l’hanno inserita all’interno delle loro strategie di investimento e ben presto i gruppi di alto livello hanno deciso di aggiungere la criptovaluta alle loro personali tasche.

Recentemente Square, che è la società di pagamenti elettronici fondata dal boss di Twitter Jack Dorsey, ha acquistando bitcoin per $ 50 milioni. I $ 1,5 miliardi messi sul tavolo da Tesla dimostrano agli ultimi scettici che bitcoin ha “vinto il suo posto in il mercato finanziario più sviluppato al mondo e non è più riservato ai professionisti del rischio come gli hedge fund“, riassume Nathalie Janson.

Il Sindaco di Miami parla riguardo Bitcoin

Francis Suarez Explore

Francis Xavier Suarez, il sindaco di Miami,  ha inoltre dichiarato che a suo parere la possibilità di pagare il proprio veicolo in Bitcoin permetterebbe di aiutare a democratizzarne l’utilizzo come mezzo di pagamento.

Ha infatti rivelato di pensare seriamente per gli abitati della città di permettergli di utilizzare questa moneta elettronica per pagare le proprie tasse o per pagare parte degli stipendi dei dipendenti del comune in bitcoin.

Un segnale importante arriva anche dal mondo dello sport, nel quale il campione di football americano Russell Okung ha deciso di ricevere la metà del suo compenso annuale, che ammonta a $ 13 milioni, in bitcoin.

Leggi anche -> Twitter cambia volto: le due novità che trasformano il social

Leggi anche -> WhatsApp rivoluziona completamente la sua funzionalità: cambierà completamente la vostra esperienza di utilizzo

Guarda anche -> Negli USA nasce l’erede di Netflix, calcio e cinema | La rivoluzione dello streaming

Bitcoin: vicini al traguardo

Vincent Boy, analista di mercati per la società di intermediazione IG, avverte però che a suo parere dichiarazioni di Elon Musk o del sindaco di Miami sono “effetti di annuncio più che altro”.

Ad oggi , “il bitcoin non è ancora pronto per essere ampiamente adottato come mezzo di pagamento“, dichiara Nathalie Janson poiché rimane valuta troppo volatile per ispirare fiducia nella maggioranza.

Non vedo i dipendenti del municipio di Miami accettare di essere pagati in bitcoin, perché il valore di questa criptovaluta può cambiare completamente dall’oggi al domani“, rivela Vincent Boy.

È abituato a postare messaggi su Twitter che, grazie alla sua influenza, possono spostare il corso delle azioni in borsa e per questo ha avuto problemi con la Security and Exchange Commission (SEC)“, ricorda Vincent Boy dichiarando che secondo lui Elon Musk abbia agito più per astuzia che per reale fiducia nella criptovaluta.