Antonio Cupo, l’attore del cast di Elisa di Rivombrosa: Ecco com’è diventato

Antonio Cupo, attore di successo soprattutto all’estero, ha prestato il suo volto alla serie ‘Elisa di Rivombrosa’. Cosa fa oggi? 

Antonio Cupo
Antonio Cupo (Instagram)

Oggi le serie tv rappresentano un mercato molto interessante dove tanti stanno investendo proprio in questi anni. Piattaforme digitali, da Netflix ad AmazonPrime, che stanno fornendo gli utenti di migliaia di prodotti dei quali godere attraverso computer, smartphone, tablet e ad altri apparecchi digitali.

La maggior parte di questo mercato viene prodotto negli Usa, anche se l’avvento di Netflix ha permesso anche ad altre realtà (soprattutto europee) di poter incanalare nel mercato anche produzioni non americane. Cosi anche l’Italia, da ‘Suburra‘ a ‘Gomorra’, passando per ‘Baby’ ed altre, è entrata in questo interessante circuito dove il monopolio statunitense non esiste più.

Fino a qualche anno fa, nel nostro paese dominavano le cosiddette fiction (che differiscono dalle serie tv, ma questo è un altro discorso), con alcune di queste che hanno avuto anche grande successo. Tra queste di sicuro ‘Elisa di Rivombrosa‘ è diventata nel corso del tempo una delle più iconiche. Vittoria Puccini ed Alessandro Preziosi protagonisti di una grande storia d’amore tra il conte Fabrizio Ristori ed, appunto, Elisa Scalzi.

Tra i personaggi che hanno animato la seconda stagione, c’è stato anche Antonio Cupo, interprete del dell’Ufficiale Christian Grey/Principe Cristiano Caracciolo di Montesanto. Un attore dalle grandi doti e soprattutto una carriera che è andata ben oltre i confini nazionali.

Antonio Cupo, dagli Usa ad ‘Elisa di Rivombrosa’

Antonio è nato a Vancouver nel gennaio 1978, da una famiglia di emigranti italiani giunta in Canada una decina di anni prima. Teatro, cinema e televisioni sono stati i grandi amori di Cupo (oltre alla musica, è stato frontman di una band), e cosi la carriera di attore per lui ha trovato terreno fertile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Antonio Cupo (@antoniocupo)

Ha cominciato lavorando per produzioni americane e film anche molto interessanti. Tra i primi, ad esempio, ‘Lizzie McGuire: Da liceale a popstar‘, ma anche il mondo delle serie tv l’ha visto protagonista con ‘Taken’ (prodotto da Steven Spielberg), ‘The L Word’ ed anche altre.

Leggi qui -> Lando Buzzanca dal tentato suicidio alla brutta causa contro i figli: ecco che fine ha fatto

Leggi qui -> Ricordate Giovanni Muciaccia, protagonista dei pomeriggi dei vostri figli con Art Attack: ecco che fine ha fatto

Cupo, ritorno in Italia e ripartenza: cosa fa oggi?

Una volta raccolto il grande successo in giro per il mondo, Antonio ha anche cominciato a collaborare con produzioni italiane. ‘Elisa di Rivombrosa’, appunto, gli ha permesso di farsi conoscere anche dal pubblico italiano ma non solo.

Diverse pellicole cinematografiche anche con i registi Renzo Martinelli e Roberto Faenza, soltanto per citarne alcuni, e poi ancora tanta televisione, tornando a farsi notare anche all’estero con produzioni straniere.

Tra le ultime avventure di Cupo anche il film ‘Sleeping with danger‘ nel 2020, o anche la serie americana ‘Blood and treasure‘ andata in onda su Rai 2 in Italia. Una delle ultime avventure che ha avuto un gran successo, lo ha visto protagonista in ‘A Glenbrooke Christmas’ per la regia di David Strasser, in compagnia della nota attrice Autumn Reeser.