Fiorello racconta il difficile momento: “La mia carriera finita… la depressione”

Rosario Fiorello è senza dubbio uno dei personaggi più importanti nel mondo dello spettacolo, ma anche lui ha vissuto momenti di difficoltà

Rosario Fiorello
Rosario Fiorello (Gettyimages)

Difficile trovare mattatori della televisione italiana, veri e propri protagonisti che hanno catturato ed incantato l’attenzione del pubblico per diversi anni, come fatto da Rosario Fiorello. Riconosciuti da molto come uno degli showman più importanti del panorama televisivo nostrano, il conduttore siciliano negli ultimi anni è riuscito ancora a stupire. Interpretando la “spalla” di Amadeus al ‘Festiva di Sanremo‘, infatti, Fiorello ha saputo cavalcare un’onda mediatica molto importante, riuscendo di fatto ad essere protagonista indiscusso sul palco dell’Ariston per ben due anni di fila.

Mica poco, considerando anche l’età che avanza (oggi Rosario ha 60 anni) e soprattutto un mondo dello spettacolo che è in costante mutamento. I social da anni stanno cambiando lo scenario, rendendo il piccolo schermo sempre difficile da navigare ed all’interno del quale imporsi. Ma Fiorello, va detto, sembra davvero non accusare i segni del tempo che passano inesorabilmente, riuscendo anzi a tenere botta. Il gradimento del pubblico per la sua partecipazione a Sanremo è stato totale, eleggendolo come il vero mattatore delle due edizioni, al pari del direttore artistico Amadeus.

Fiorello spopola sul web

Proprio perchè Fiorello resta abbondantemente sulla cresta dell’onda, anche i social ormai hanno imparato ad apprezzarlo e seguirlo (vanta ad oggi quasi 2 milioni di follower). Rosario non ha perso assolutamente smalto, catturando anche l’attenzione dei più giovani.

Proprio in virtù di questo, anche nel mondo del web il conduttore è ricercatissimo. Cosi proprio lui è stato protagonista di una puntata de ‘Il muschio selvaggio‘, Podcast condotto e curato da Fedez e Luis Sal. E sono emersi anche dei retroscena molto particolari.

Il racconto di un momento difficile

Nonostante quella di Fiorello sia riconosciuta da tutti come una carriera straordinaria, anche lui ha vissuto dei momenti particolari e difficili, che ne hanno ovviamente condizionato il percorso. Lui ne è venuto fuori alla grande, riuscendo poi a raccontare quegli anni con estrema lucidità.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tiktokfan (@tiktokfanitaliano)

Cosi proprio al ‘Muschio Selvaggio’, Fiorello è tornato alla sua partecipazione a Sanremo nel 1995, quando arrivò quinto e nello stesso anno vinse Giorgia. Emersero, proprio in quei giorni, tante critiche che vengono ricordate proprio da Rosario: “Vado a Sanremo come vincitore annunciato. Arrivo quinto, ma i titoli non erano ‘Ha Vinto Giorgia”. No, ma ‘Sanremo, Fiorello perde. Carriera finita‘. Quindi disastro. La mia depressione, molto tutto, e sto 6-7 anni vivacchiando senza fare niente. 5 anni, poca roba, poi è arrivato il Festivalbar, qualcosa con Mediaset”, le parole di Rosario.