Nicolò, figlio di Gino Paoli: una vita all’insegna dell’arte

Lo storico cantante Gino Paoli ha messo al mondo 5 figli. Uno di questi si chiama Nicolò, andiamo a scoprire insieme di cosa si occupa

Gino Paoli (GettyImages)

Gino Paoli, noto cantautore e musicista italiano, è uno degli artisti più longevi in assoluto. È infatti in attività dal 1959 e, fino ad oggi, ha pubblicato ben 34 album.

Tanti dei suoi capolavori sono stati scritti da lui stesso, rendendolo di fatto anche un abile paroliere. Il conteggio delle sue presenze sul palco dell’Ariston ammonta a sette. L’ultima sua partecipazione al Festival di Sanremo è giunta soltanto tre anni fa, quando si è esibito in un duetto insieme a Danilo Rea.

Grazie alla sua abilità canora, Paoli ha ricevuto alcuni riconoscimenti nel corso del tempo. Ha vinto sia la “Targa Tenco” che il “Premio Tenco”, oltre al “Riccio d’argento”.

Nonostante i tantissimi successi, i quali hanno costellato la sua carriera, Gino agli inizi degli anni sessanta passò un momento difficilissimo. A causa di una serie fallimenti, sia lavorativi che sentimentali, tentò addirittura il suicidio con un colpo di pistola nel petto. Fortunatamente il proiettile si fermò sulla gabbia toracica, senza colpire pertanto gli organi vitali.

Leggi qui -> Giulia De Lellis prende posizione: va contro tutti i suoi interessi

Leggi qui -> Giulia De Lellis e i problemi alla testa: compleanno rovinato

Nicolò, figlio di Gino Paoli

In merito alla sua vita privata, il cantante ha ben 5 figli. Il primo, con Anna Fabbri, la seconda con Stefania Sandrelli, mentre gli ultimi tre insieme a Paola Penzo, la quale è anche autrice di alcune sue canzoni.

Ancora oggi Gino è sposato con quest’ultima. Il loro primogenito si chiama Nicolò, nato a Mirandola nel 1980.

Il ragazzo è cresciuto a Modena, città a cui è legata la madre, mentre in seguito si è spostato a Genova. Qui ha ultimato gli studi, prima di iniziare a dedicarsi in tutto e per tutto alla sua grandissima passione.

Stiamo parlando della fotografia, in quanto Nicolò ama tutto ciò che la riguarda. Già da bambino ha iniziato ad adorare le vecchie macchinette analogiche, in particolare la Polaroid.

La svolta definitiva è arrivata quando ha frequentato il corso di camera oscura di Frederick Clarke. Quest’ ultimo, che al tempo era suo docente, ora è anche suo amico. Ha continuato a collaborare con lui, realizzando un’infinità di progetti, tanti dei quali possiamo apprezzarli proprio sulla sua pagina Instagram.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Forni Genova (@fornigenova)

In generale, il figlio di Gino si definisce un amante dell’arte, compresa la pittura, la scultura e ovviamente la musica, anche se secondo lui la fotografia è il mezzo più rapido per coglierne la vera essenza. Verso la fine di quest’anno si terrà una mostra a Biella, nel piemontese, dove sarà possibile ammirare le sue opere, in un mix di arte ed immagine.