Massimo Giletti, tra la malattia e i continui ricoveri: il suo dramma

Massimo Giletti, tra i conduttori più amati della tv, ha rivelato qualche tempo fa un problema molto serio che l’ha colpito in adolescenza

Massimo Giletti
Massimo Giletti (Gettyimages)

Tra i conduttori più apprezzati dal pubblico, che hanno dimostrato grande dinamismo nel corso della propria carriera, rientra senza dubbio Massimo Giletti. Personaggio che ha saputo costruire un percorso eccezionale sul piccolo schermo, il conduttore nativo di Torino ad oggi è uno dei volti noti e più rappresentativi della televisione italiana.

Ormai da tempo Giletti è sbarcato su La7, dove ricopre un ruolo importante essendo al timone de ‘Non è l’Arena‘, dove diverse tematiche vengono trattate sotto l’attento sguardo di Massimo, conduttore a 360° soprattutto nel saper gestire anche questioni estremamente spigolose.

Polemiche, come una delle ultime che ha visto protagonista il cantante neomelodico Tony Colombo e la compagna Tina Rispoli, o anche il caso del Ministro Bonafede ed il lockdown. Soltanto per citarne alcuni, a ‘Non è l’Arena’ Giletti ha costruito una macchina dove l’attualità la fa da padrona, cosi come il denunciare ciò che non funziona all’interno del nostro paese.

Come accade ormai spesso per tanti personaggi della televisione, anche dietro la figura di Massimo si nasconde una storia difficile. Un problema che lo ha condizionato nella sua adolescenze ed inevitabilmente nel suo percorso di crescita.

Massimo Giletti e la malattia

Massimo ne ha parlato qualche tempo, ai microfoni di ‘Maria con te’, di fatto un’occasione per testimoniare la sua grande fede e la devozione per la Madonna di Lourdes. Giletti, insomma, ha vissuto una problematica molto seria negli anni della gioventù.

“Ero affetto da una forma grave di scoliosi e ho dovuto portare corsetti, busti in gesso ed essere ricoverato più volte in ospedale”, ha spiegato Giletti. Un retroscena che molto non conoscevano, e del quale il conduttore ha finalmente deciso di parlare a cuore aperto.

LEGGI QUI>>> Carlo Conti e il commento inaspettato: le parole che fanno riflettere

LEGGI QUI>>> Elisa Isoardi e il cambio di vita: la scelta importante

Giletti e la rivelazione su Lourdes

Cosi Massimo ha spiegato quanto sia stato difficile per lui affrontare questo tipo di problema: “Per un bambino prima, e un adolescente poi, non è stata un’esperienza facile ma le fatiche di quel periodo mi hanno temprato per il futuro…”.

Poi la rivelazione, riguardo il suo attaccamento a Lourdes e la Madonna: “Nella mia vita ho fatto trenta viaggi a Lourdes. Ho avuto tanti contatti diretti con i malati, lavorando nelle piscine e, per i primi venti anni, andando anche in treno con loro. Quel luogo per me significa la presenza viva della Madonna”.