Guai per Alda D’Eusanio: dopo la “Pausini picchiata” arriva la tragedia | L’enorme problema

Dopo l’avventura al GfVip, Alda D’Eusanio rischia di pagare per alcune sue affermazioni. A quanto pare dovrebbe risarcire dei soldi

Alda D’Eusanio (Instagram)

Alda D’Eusanio ha iniziato la sua carriera televisiva verso la metà degli anni ottanta, con il programma Rai “L’Italia a schede”.

Successivamente, ha presentato il TG 2 per alcuni anni, fino a quando lei stessa ideò la trasmissione che la consacrò definitivamente, “L’Italia in Diretta”. Da qui in poi, con il passare degli anni, è diventata uno dei volti più popolari della Tv nostrana.

Nel 2012 la conduttrice fu vittima di un grave incidente. È stata investita da un motorino in corso Vittorio Emanuele a Roma. A causa di questo sfortunato evento è stata in coma, riportando una frattura occipitale.

 

Dopo alcuni anni la D’Eusanio è tornata in Tv, spesso nelle vesti di opinionista, come ad esempio in “Live – Non è la D’Urso”, su Canale 5. Soltanto pochi mesi fa ha avuto un’altra esperienza nella Mediaset, questa volta come concorrente del reality show “Il Grande Fratello Vip”.

Leggi qui -> Alda D’Eusanio cacciata dalla RAI | È lei a svelarne il motivo

Leggi qui -> Laura Pausini e il periodo distruttivo: “Non dormo da due anni”

Guai in vista per Alda D’Eusanio

L’avventura di Alda all’interno della casa più spiata d’Italia è terminata con una squalifica ai suoi danni.

Il motivo dell’esclusione è da ricondurre alle sue parole riguardo la Pausini e suo marito, affermando che quest’ultimo abbia in passato picchiato la moglie. Queste false illazioni sono state smentite prontamente dalla cantante, la quale ha minacciato di portare la vicenda in tribunale.

Sfortunatamente per la giornalista i problemi non finiscono qui. Il legale di Adriano Aragozzini, ha presentato una denuncia-querela contro di lei alla procura generale della Repubblica, in seguito alle parole della D’Eusanio, pronunciate sempre all’interno della casa del Gf.

La conduttrice, durante le riprese del reality di Canale 5, aveva affermato che la vera causa della rovina della carriera di Mia Martini fosse stato proprio l’uomo. Quest’ultimo, ex produttore discografico della cantante italiana, ha prontamente messo in moto i suoi avvocati, i quali hanno richiesto un risarcimento.

La somma che dovrebbe pagare Alda corrisponde ad un milione di euro, soldi che verranno donati in beneficenza al presidente della “Caritas Internationalis”, Luis Antonio Tagle.

Per concludere, in una nota, il legale Elisabetta Calvario ha contraddetto del tutto le parole dell’ex gieffina, dichiarando che in realtà Aragozzini ha fatto rivivere come artista Mia Martini.

 

Come ha riferito l’avvocato, Adriano l’ha portata al Festival di Sanremo nel 1989, dove la storica cantante italiana si è esibita con il brano “Almeno tu nell’universo”. In seguito invece, le ha permesso di prendere parte ad una tournée intercontinentale, con concerti a Tokyo, Francoforte, New York e San Paolo del Brasile.