Conte e Grillo, nuovo incontro… al mare: i temi della rifondazione

L’ex Premier Giuseppe Conte e Beppe Grillo hanno discusso dei temi sulla rifondazione del Movimento Cinque Stelle in una location insolita: al mare.

L'ex presidente del consigli Conte
L’ex premier Giuseppe Conte (GettyImages)

Giuseppe Conte ha incontrato segretamente a un incontro con Beppe Grillo. Dopo il summit del Movimento avvenuto all’Hotel Forum a Roma in cui l’ex Premier aveva accolto l’invito di Grillo a ricoprire un ruolo di rilievo anche nella rifondazione, ora trapelano importanti novità.

L’ex Premier ha accolto con gioia l’invito di entrare ufficialmente a far parte del Movimento Cinque Stelle dopo aver condotto il paese per più di mille giorni in un periodo di emergenza. Il suo ruolo, però, è tutto da definire. La sua entrata è stata accolta positivamente dai colleghi pentastellati, come il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, e la Sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Ecco i temi centrali per rifondare il Movimento 5 Stelle

Beppe Grillo annuncio
Beppe Grillo ( pixabay)

L’incontro tra Grillo e Conte è avvenuto in totale segreto senza nessuna comunicazione ufficiale a Villa Corallina, l’abitazione del Garante del Movimento pentastellato. Grazie alla diffusione di una foto pubblicata da Il Fatto Quotidiano, si è scoperto che dopo un pranzo nella dimora di Grillo, i due hanno amabilmente discusso del futuro politico sulla spiaggia di Marina di Bibbona, a Livorno, dove è ubicata la villa. L’incontro, secondo alcune fonti, sarebbe durato circa tre ore.

Il motivo dietro la scelta di concordare questo incontro lontano da occhi indiscreti può essere trovato nella necessità di discutere con calma sui numerosi temi che il Movimento deve affrontare. Entro fine mese Conte dovrebbe presentare le sue proposte per rifondare il partito. Innanzitutto, proposte ecologiche in favore dell’ambiente. La virata sulle tematiche ambientali ha permesso di avere un Ministro sulla transizione ecologica che il Governo Draghi ha trovato nella figura di Roberto Cingolani. Inoltre, ci si aspetta una proposta anche sul tema legalità, visto che l’Italia resta ancora un paese dominato dalla corruzione e dalle disparità di genere e di caste sociali. L’Italia continua a presentare forti disuguaglianze intergenerazionali e territoriali, in particolar modo tra regioni del nord e del sud.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> M5S, il futuro con Giuseppe Conte: l’annuncio di Grillo

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> M5S verso la rifondazione: da Conte leader al nuovo statuto

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Esodo del M5S, Conte è davvero la soluzione?

Temi rifondazione M5S: la posizione di Casaleggio

Movimento 5 Stelle
bandiera del MoVimento 5 Stelle (profilo Instagram)

Un altro tema che la suddetta rifondazione deve affrontare è la questione Casaleggio. Quest’ultimo dopo aver ritirato la piattaforma Rousseau, di cui è il fondatore, ha deciso di formare un nuovo manifesto, chiamato “ControVento”. Il punto è che la piattaforma Rousseau contiene i dati di tutti gli iscritti al partito e non si esclude l’ipotesi che questo braccio di ferro possa portare ad agire per vie legali.

Il M5S rivendica la titolarità dei dati delle persone iscritte. D’altro canto, se questa frattura interna al partito non si sana, il Movimento sarà costretto a pensare a un nuovo fornitore per la piattaforma di partecipazione. Il cofondatore del M5S non accenna ad arretrare di un passo. Per tale ragione, si dovrà risolvere anche la questione sulla possibile diffusione di dati personali degli iscritti al partito. Secondo Grillo, Conte avrà un ruolo creato ad hoc per lui.