Roberta Bruzzone: Io cercavo l’uomo nero | Ecco chi è

Roberta Bruzzone e la sua dichiarazione che fece scalpore attirando molta attenzione su di lei ed il suo carattere forte

R. Bruzzone (Instagram)

Roberta Bruzzone nacque in provincia di Savona il primo luglio del 1973. È un personaggio molto particolare, che si è fatto conoscere al pubblico come personaggio televisivo, opinionista, criminologa e psicologa forense.

Sin da bambina dimostra una strana passione per l’avventura, in un’intervista infatti dichiarò che in età pre adolescenziale si recava spesso in case abbandonate per scoprire chissà che cosa.

Ha da sempre dimostrato di avere una spiccata intelligenza, anche se a scuola si annoiava e questo la portava ad essere spesso rimproverata. Cresciuta riuscì a far combaciare questo suo carattere particolare con gli studi, laureandosi in psicologia all università degli studi di Torino con tesi in ambito criminologo.

Fu famosa al pubblico per il suo coinvolgimento nelle indagini sul delitto di Avetrana, in cui perse la vita Sarah Scazzi. Le venne affidato il ruolo di consulente della difesa di Michele Misseri.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Roberta Bruzzone (@rob_wildside)

Non fu la prima volta che le venne affidato questo ruolo, in precedenza le venne affidata la consulenza per altri casi di cronaca nera, tra cui la strage di Erba.

Leggi qui -> Maria Teresa Ruta tra peccati e segreti: spunta al GfVip l’amore nascosto

Leggi qui -> Giulia Salemi contro l’omaggio al Gfvip: parole piene di veleno

Roberta Bruzzone, una donna dal carattere forte

Roberta Bruzzone in un modo totalmente diverso è riuscita a farsi conoscere dall’opinione pubblica. Dopo essersi fatta un nome attraverso due dei processi più famosi nella storia italiana è stata invitata a parecchie trasmissioni, in cui abbiamo appreso qualche aneddoto in più sulla sua vita.

Nel 2019, ospite di Pierluigi Diaco a Io e Te, ha parlato della sua vita spiegando come questa passione per il mistero sia nata già da bambina. I genitori con lei avevano un bel da fare con lei che davanti alle solite “minacce” non rabbrividiva. In questa intervista infatti disse una delle sue frasi più celebri.

“Anche una delle mie insegnanti dicevano ai miei genitori di non dirmi queste cose, perché lei non ha paura di andarle a verificare. Anziché avere paura dell’uomo nero io lo andavo a cercare“. Questa battuta scatenò le risate del pubblico, ma probabilmente è quella che la rappresenta meglio.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Roberta Bruzzone (@rob_wildside)

Ad oggi è una donna di successo, che non ha paura di schierarsi a favore delle donne nelle occasioni in cui viene chiamata a esporre il proprio pensiero. Dal 2017 continua la sua attività televisiva, lavorando come opinionista per il programma Ballando con le stelle.