Fabrizio Corona e la vita sessuale in carcere | La rivelazione

Fabrizio Corona ha rilasciato delle sconcertanti rivelazioni riguardo la sua vita sessuale durante il periodo di detenzione

F. Corona (Instagram)

Fabrizio Corona riesce sempre a trovare nuovi modi di far parlare di se. Fece molto scalpore la dichiarazione di Nina Moric secondo la quale l’ex re dei paparazzi d’Italia sarebbe in procinto di sposare una donna di qualche anno più grande di lui, ovvero Lia Del Grosso.

Ma ancora più scandalose furono le varie foto postate sui social da Fabrizio in cui era in compagnia di Asia Argento. I due furono protagonisti di molti scatti che li ritraevano insieme, anche in atteggiamenti intimi e provocatori.

Probabilmente però questo non è neanche il più grande degli scoop che lo riguardano. La sua storia con la Moric fu una delle più tormentate mai riportate da una rivista di cronaca rosa. Dopo la loro separazione infatti Corona non potè vedere il figlio, che inizialmente venne affidato alla modella croata per poi andare in affidamento alla madre del paparazzo.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal)

Leggi qui —> Fabrizio Corona e la foto di famiglia: gli haters non lo perdonano

Leggi qui —> Fabrizio Corona e la rivolta USA: ecco l’assurdo paragone

Nei primi anni 2000 invece il suo nome era indissolubilmente legato a quello di Lele Mora, che lo lanciò nel mondo dello spettacolo. Tuttavia alcune sue dichiarazioni non piacquero a Fabrizio. Lele dichiarò pubblicamente di aver avuto rapporti sessuali con lui, che ovviamente smentì categoricamente.

Fabrizio Corona, il raconto della vita sessuale in carcere

Come tutte le cose che vengono proibite ai detenuti, dietro le sbarre anche il desiderio sessuale può diventare un ossessione. L’ex paparazzo ha voluto parlare di questo argomento così controverso in un’intervista al settimanale Chi, dove è direttore Alfonso Signorini.

Per i primi tre mesi in carcere l’istinto sessuale svanisce a causa degli psicofarmaci che ti somministrano per rincoglionirti e farti passare le giornate. Poi ad un certo punto ti devi svegliare”, comincia così il suo duro racconto.

Hai due possibilità, o diventi un animale e approfitti di un detenuto gay, oppure pensi alla tua compagna, per controllare che la sotto funzioni tutto”. Prosegue parlando con le difficoltà di masturbarsi , descrivendo come prima di compiere questo gesto bisogna pianificarlo con cura.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fabrizio Corona (@fabriziocoronareal)

Nel suo lungo racconto arriva a parlare del rapporto con la sua ex Silvia Provvedi, e dell’aiutino che gli serviva nell’intimità con lei. Ci parla anche di come, anticipatamente al periodo di reclusione, la sua vita sessuale fosse regolare. In seguito però con tutti gli psicofarmaci che gli vennero somministrati, il desiderio divenne meno forte, ecco spiegato il motivo della pillola azzurra.