Si chiama Penguins Love To Rock, ed è un progetto tutto nuovo che nasce dalle ceneri di Kronic. Visita, commenta, partecipa!
username: password: Registrazione
Condividi

Recensioni - Preferiti

I dischi preferiti dagli utenti di Kronic.

 
Recensioni | 03/05/2006

Tool // 10.000 Days 98 6

Per un gruppo musicale cinque anni tra un album e il successivo sono molti, possono addirittura decretarne il declino e la fine. Nel caso dei Tool, però, erano necessari per poter dare un successore a “Lateralus”, un disco che ha lasciato un segno indeleb...

Recensioni | 22/05/2001

Tool // Lateralus 2 6

Il mondo ha paura dei Tool. Un ben strana creatura, venuta alla ribalta quando il grunge esalava il suo ultimo respiro, che praticamente mai nessuno é riuscito ad etichettare a dovere. Un`entita` mutante, un incubo ricorrente, una presenza inquietante in ...

Recensioni | 22/05/2007

Neurosis // Given to the Rising 10 5

Per la copertina di “Given to the Rising” i Neurosis hanno scelto l’immagine suggestiva e glaciale della statua di un cavallo corazzato che li aveva impressionati durante una visita ad un museo di Praga. Questo animale totemico si tramuta, tangibilmente, ...

Recensioni | 25/03/2009

Mastodon // Crack the Skye 14 4

Crack the Skye è la dimostrazione più compiuta del fatto che per i Mastodon l’aspetto compositivo dei loro dischi non può in nessun modo prescindere o essere disgiunto da quello lirico. Il nuovo esito della band (registrato ad Atlanta con Brendan O’Brien)...

Recensioni | 19/12/2008

Jarboe // Mahakali 4

“Dalla superficie della sua fronte, con fiero cipiglio, venne fuori improvvisamente Kali dal terribile aspetto, armata di spada e di laccio”. Così recita il “Devi Mahatmyam”, narrando l’emergere di Kali, dea furibonda, da Devi in difficoltà nella lott...

Recensioni | 12/09/2006

Mastodon // Blood Mountain 45 4

Se la struttura portante di “Remission” era costituita dall’idea del fuoco, come vampa che divora gli esseri e il suono dall’interno, e “Leviathan” assaporava, attraverso l’epico inseguimento della balena bianca, la vertigine dell’abisso sottomarino, il t...

Recensioni | 19/09/2002

Meshuggah // Nothing 2 4

La fruizione di un disco dei Meshuggah é necessariamente confrontazionale, nel senso che rappresenta una sfida. Già il precedente "Chaosphere" si era rivelato un disco efferato e beffardo, caratterizzato da un`esecuzione ossessivamente sopra le righe,...

Recensioni | 06/11/2004

Isis // Panopticon 53 3

Chi l`avrebbe detto che il post-Neurosis sarebbe stato così interessante?? Chi avrebbe pensato che sarebbe stato possibile smuoversi dall`immobilità doom-apocalittica del gruppo di Steve Von Till? Gli Isis, considerati dai più come i successori dei Neuros...

Recensioni | 24/07/2004

Neurosis // The Eye of Every Storm 51 3

Se i Neurosis vi hanno ammaliato in passato preparatevi, da subito, a farvi incantare nuovamente dalla loro ultima incarnazione in “The eye of every storm” (disco del mese a radio.mic e già tra i dischi dell’anno), la nuova, elaborata e fine costruzione s...

Recensioni | 12/09/2002

Queens Of The Stone Age // Songs For The Deaf 9 3

Aver inciso due tra i dischi più interessanti degli ultimi vent’anni (“Blues for the Red Sun” con i Kyuss e il precedente “Rated R”) non bastava alla premiata ditta Josh Homme & Nick Oliveri, che ha pensato bene di sfornare un’altro capitolo della serie “...

Recensioni | 16/10/2001

Anathema // A Fine Day To Exit 8 3

Vi ricordate della vostra infanzia? Dell’emozione inenarrabile, da nodo in gola, che vi coglieva all’improvviso annuncio da parte di qualche parente di un’inaspettata gita alle giostre o allo zoo? Io ho tanti ricordi di questo tipo. E mi ritengo fortunato...

Recensioni | 01/10/2000

Nevermore // Dead Heart In A Dead World 1 3

Non è un caso se abbiamo voluto intitolare - con quel gusto un po` "pacchiano-evocativo" che ultimamente ci contraddistingue! - l`intervista a Warrel Dane come "Urla nel silenzio". Non è proprio un caso, perchè questo "Dead Heart In A Dead World" è davver...

Recensioni | 20/11/2009

Nile // Those Whom the Gods Detest 4 2

Occorre dare atto ai Nile di essere stati una sorta di faro per il death metal americano ed internazionale. In anni in cui i gruppi si scioglievano e l’attenzione verso questa brutale forma d’arte sonora andava scemando, sono entrati in ballo loro, con st...

Recensioni | 20/09/2009

Pearl Jam // Backspacer 7 2

Spogliarsi dell'etichetta di grunge band e mostrarsi come gruppo puramente rock è stato un imperativo dei Pearl Jam fin dai primi lavori. Questo percorso ha portato alla costituzione di album dove il sound della band di Seattle si è allontanato progressiv...

Recensioni | 01/06/2009

Amorphis // Skyforger 13 2

Probabilmente è una malattia tutta italiana, quella che colpisce i fan impedendo loro di andare oltre un album, solitamente il secondo/terzo della loro band ‘preferita’. La Nostalgia Musicae ha mietuto vittime anche tra gli ascoltatori degli Amorphis: Ele...

Recensioni | 06/05/2009

Kylesa // Static Tensions 3 2

Tre voci, due batterie, una potenza inaudita. Disco dopo disco – tutti bellissimi – i Kylesa si dimostrano sempre più fuoriclasse di certo metal imbastardito con lo sludge e la psichedelia suonato con impatto hardcore. La strada intrapresa è quella già tr...

Recensioni | 08/04/2009

Queensryche // American Soldier 7 2

Discutere sulla grandiosità dei Queensryche è retorica pura e semplice. Anche nei momenti in cui la band ha espresso in modo meno convincente la propria creatività (“Hear In The Now Frontier” tanto per fare l’unico esempio concreto) ha comunque mostrato d...

Recensioni | 02/04/2009

Mono // Hymn To The Immortal Wind 2 2

Rinnovarsi, restando fedeli a se stessi. Scattare, senza alcun bisogno di rinnegare atteggiamenti ed immaginari vari. Convincere(e vincere), sorridendo a catalogazioni e presuntuose critiche da parterre. Hymn To The Immortal Wind, quinta fatica sulla lun...

Recensioni | 11/02/2009

Zu // Carboniferous 15 2

Definire gli Zu. Risalire all’ultimo disco non collaborativo richiede di andare fino a “The Way of the Animal Powers” – un full length breve, un EP lungo? – del 2005 o fino a “Igneo” (2002). Per poi affondare in una marea di intrecci che hanno una vita sp...

Recensioni | 08/01/2009

Intronaut // Prehistoricisms 4 2

Si erano espresse su queste pagine non poche preoccupazioni sullo stato di salute di certo post-hardcore, alla luce dell’incancrenirsi su forme post-rock – non sarà questo “post” il guaio? Eppure il termine nasce con le migliori intenzioni – che ne bl...

Creative Commons License