Si chiama Penguins Love To Rock, ed è un progetto tutto nuovo che nasce dalle ceneri di Kronic. Visita, commenta, partecipa!
username: password: Registrazione
Condividi

Immortalinserisci questo disco tra i tuoi preferiti

All Shall Fall

di Giancarlo Maero ~ 30/11/2009
Tutti cadono… A chi tocca?

Era ancora caldo di stampa Between Two Worlds, il disco del progetto I, che già si parlava del ritorno degli Immortal. E le sorprese finiscono qui. Involontaria conferma – dicesi anche toppa clamorosa – dell’ex chitarrista Demonaz, ora autore di testi e manager: “questo disco sarebbe potuto uscire dieci anni fa”.

Gli Immortal sono di nuovo tra noi, a ribadire la loro filiazione dall’epica nordica dei Bathory, la loro grimness arcigna eppur polita, il loro marchio di fabbrica impresso in neri caratteri… Ma che stanchezza. All Shall Fall è un ottimo prodotto, tecnicamente parlando: tutti i trademark in evidenza, suoni roboanti, esecuzione nitida e l’impegno da top release della Nuclear Blast – che è poi la chiave di scioglimento e reunion.

Quand’è così, il meglio che una band possa fare è fare se stessa. Oggi gli Immortal sono un gruppo che di black propriamente detto conserva perlopiù un certo immaginario, suggerito ma nemmeno troppo insistito. Da tempo l’universo musicale del gruppo ha inglobato una visione molto più apertamente heavy e thrash, melodica e potente, epica e annerita al punto giusto. Quanto basta per suggestionare un pubblico senza troppe pretese, bagaglio culturale, o mezzi critici.

Scelta o necessità, non stupisce che ciò risulti quasi grottesco. La formula era già stata perfezionata ai tempi di At the Heart of Winter, che resta da fare? Mestiere e sicurezza. E com’era stato per Between Two Worlds, non si può confondere il mestiere con la brillantezza. O gli Immortal di oggi, calibrati al millimetro ma fondamentalmente scontati, con Quorthon o gli stessi “demon brothers” di quasi venti anni fa, rozzi e scalcagnati ma pure ben più significativi. E dunque allo stesso modo è libera la scelta di godere di quel che passa il convento, ma è obbligatoria la lucidità nel ristabilire il senso delle proporzioni.

Di recente, nello stesso genere:

Pestilential Shadows
In Memoriam, Ill Omen
Manegarm
Nattvasen
Way To End
Desecrated Internal Journey
Saltatio Mortis
Wer Wind Sæt

Esprimi il tuo voto:

si dice sul forum...

Hai colto in pieno la sostanza del problema... si erano sciolti 7 anni fa perchè pensavano di non avere più nulla da dire, ora ritornano e fondamentalmente dicono le stesse identiche cose. Il disco non è brutto, per carità, ma una volta ascoltato ti fa voglia di mettere su "At the heart of winter". Non so, forse avrei apprezzato di più una reunion à la Emperor, solo live, perchè tanto i dischi vecchi vendono comunque...
di Karhu il 30/11/2009 14.06.18
eh, la pastasciutta costa e a giudicare dalla panza di Abbath non ce n'è mai abbastanza... ;P
di Aeon il 04/12/2009 13.12.08
Karhu, se vogliamo essere precisi, si sono sciolti per ragioni molto più pragmatiche: non erano soddisfatti di come stessero andando le cose sotto il profilo business. Sono parole loro.
di Giancarlo Maero il 12/12/2009 17.12.46
Non ho sentito il disco, ma la recensione - ottima, Gianca'! - non fa altro che confermare le mie supposizioni... E' un periodo di ritorno dei morti viventi per il vecchio e glorioso Black Metal...
di Tenebrae il 20/12/2009 14.56.46
Non ho sentito il disco, ma la recensione - ottima, Gianca'! - non fa altro che confermare le mie supposizioni...
E' un periodo di ritorno dei morti viventi per il vecchio e glorioso Black Metal...


Ehilà, ti ringrazio. Se poi senti il disco fammi sapere. Io nel frattempo non ho cambiato per nulla la mia opinione... Anche perchè non ho proprio l'impulso a riascoltare il CD. Tutto bene da te?
di Giancarlo Maero il 09/01/2010 9.40.56

Aggiungi un commento:


recensioni

Immortal
Sons Of Northern Darkness
(2002)
Immortal
Damned In Black
(2000)

news

Immortal: rifiutano la nomination al "Grammy" norvegese: (2010)
Immortal: i dettagli del nuovo album: (2009)
Immortal: Di nuovo insieme per il Wacken 2007: (2006)
Immortal: Iscariah lascia la band: (2002)
Creative Commons License