Si chiama Penguins Love To Rock, ed è un progetto tutto nuovo che nasce dalle ceneri di Kronic. Visita, commenta, partecipa!
username: password: Registrazione
Condividi

Artifexinserisci questo disco tra i tuoi preferiti

Suspension of Disbelief

di Lux ~ 24/05/2008
Eterogeneità sonora
“Suspension of Disbelief” è semplicemente un estratto di quello che sarà il nuovo album, un gustoso antipasto che non placa la fame. Piuttosto l’accentua.
Gli Artifex, dopo diversi anni passati nel sottobosco del panorama italico, rivendicano una minima visibilità consci del raggiungimento di un sound maturo e personale dalle atmosfere claustrofobiche e decadenti.

E’ vero, quattro brani potrebbero illudere lasciando l’amaro in bocca, ma al momento non ci sono motivi di temere eventuali cadute di tono. Il sound, pur non avvalendosi di strutture particolarmente complesse, è tutt’altro che ingenuo mostrando, invece, personalità e la giusta dose di innovazione.

Accostabili per certi versi a Tool, NIN ed A Perfect Circle gli Artifex si muovono con cognizione di causa all’interno di territori rock, industrial, elettro e progressive. Ciò che convince della band bolognese è la sua professionalità e l’attenzione per i ritornelli in grado di stamparsi immediatamente nella mente dell’ascoltatore nonostante (come ad esempio in “Room 453) l’incedere non immediato del pezzo.

Dall’innegabile appeal radiofonico l’opener “Brainflush” manca solo di una produzione “boombastic” per lasciare un segno tangibile del suo passaggio. Il pezzo è sicuramente quello più “commerciale” e distante dalla reale natura e dimensione della band emiliana, ma potrebbe essere quello che le aprirà le porte del music business. Speriamo.

Di recente, nello stesso genere:

Dog Pop
Jahrmarkt der Verlorenen Kinder
Fishbone
Live
Patrick Wolf
The Bachelor
Animal Farm Project
Complicated Lines

Esprimi il tuo voto:

si dice sul forum...

Aggiungi un commento:


Creative Commons License