Si chiama Penguins Love To Rock, ed è un progetto tutto nuovo che nasce dalle ceneri di Kronic. Visita, commenta, partecipa!
username: password: Registrazione
Condividi
My Morning Jacket - At Dawn
Labels
Pias / Self

My Morning Jacketinserisci questo disco tra i tuoi preferiti

At Dawn

di Francesco Eandi ~ 21/06/2001
Vengono da Louisville, Kentucky: la regione USA che nel parallelo americano dell`italiano mafia - pizza - mandolino si può rappresentare come densa di foreste e rudi taglialegna che lavorano, tracannano enormi pinte di birra e ascoltano la country. O al massimo Neil Young. Ecco, deliri a parte, diciamo che è abbastanza probabile che le famiglia di taglialegna dei My Morning Jacket appartenessero all`ala più moderna che si faceva di Neil Young in dosi massicci, per quanto il Nashville-country rimanga nell`aria di un disco come "At Dawn".

Di Neil Young i My Morning Jacket hanno la voce (quella del poco più che ventenne leader Jim James), le ballate acusticheggianti punteggiate d`armonica, le chitarre bluesy: ma parlare solo dell`autore di "Harvest" e altri numerosi capolavori del cantautorato americano sarebbe fare un torto a gente come Crosby Stills & Nash o agli immortali Eagles, o, senza andare troppo lontano, allo stesso Bob Dylan (& The Band); e perchè non Joan Baez, perchè addirittura non spingerci al pionieristico Woodie Guthrie o a Cat Stevens.

Insomma, in un lavoro come "At Dawn" ci sono quarant`anni di tradizione musicale americana; di più, c`è anche una buona fetta di una certa cultura americana, quanto meno di sapore, di "flavour" tutto a stelle strisce e armoniche a bocca che ha giustamente i suoi estimatori in tutto il mondo. Un buon album, con "Lowdown" e "The Way That He Sings" come highlights. Bellissimo il booklet.

Di recente, nello stesso genere:

Jesu
Opiate Sun EP
Girls
Album
Jules Not Jude
Clouds of Fish
Vlor
Six-Winged

Esprimi il tuo voto:

si dice sul forum...

Aggiungi un commento:


Creative Commons License